PALAZZO FAZZARI

L’ impianto urbano medievale si articola sulle vie del centro che compongono la città storica (via Altano, via Morgeto, via Oliva, via Chiesa Madre ecc.) che si estende attraverso vicoli, vie gradinate, sottopassi e piccoli slarghi su cui si affacciano gli edifici di maggiore pregio architettonico, abitazioni della compagine signorile che ha risieduto a S. Giorgio fino agli inizi del XX sec. Fra questi palazzo Fazzari, dimora di un’ antica famiglia estinta nel XIX sec.
Prospettante su via Castello e vico Pietà, presenta una tipologia classico d’ impianto settecentesco, si sviluppa su tre piani fuori terra. Portale a bugne in conci di pietra locale e corte interna con scalone loggiato, a tre ordini di arcate.

PALAZZO AMMENDOLEA

L’ edificio trasformato, alla fine del XVIII sec., si articola in due corpi di fabbrica separati da un sottopasso voltato, il corpo orientale è caratterizzato da un avancorpo coperto a terrazza e si sviluppa su quattro livelli; quello occidentale, su due piani, presenta un piccoli atrio, cui si accede attraverso il portale bugnato, e cortile interno ornato da fontana granitica.

PALAZZO AMBESI

Si articola su tre piani. La facciata si eleva in un doppio ordine di lesene che inquadrano i balconi del piano nobile, con architravi sormontati da timpani, in alternanza triangolari e arcuati. Portale a bugne lisce. Trasformato nel XVIII sec., mantiene al piano nobile la destinazione a residenza, mentre al piano terreno si sono operate modifiche per l’ utilizzo .

PALAZZO CORREALE

Edificio a pianta longitudinale che termina sul lato nord con una testata semiesagonale. Il prospetto principale, delle linee semplici, presenta un portale in conci granitici.

 

(Luigi Seminara)