Piazza M. Ammendolea


La vita sociale di san Giorgio Morgeto gravita intorno alla piazzetta denominata della "Fontana Bellissima", che racconta nelle sue parti la storia di questo paese. La costruzione fu iniziata nel 1450, quando fu realizzata una grande vasca in pietra granitica di forma ottagonale. Nel 1664, la stessa viene arricchita da una base ornata da tre gradini e da un elevato centrale sormontato da una statua di probabile origine ellenistica raffigurante la Dea Venere.

L' Arco Palatino


In via Carmine si può ammirare l' arco Palatino: originariamente la struttura era il portale d' ingresso dell' antica cappella dedicata a San Giacomo apostolo, annessa al palazzo Milano. Nella cappella era venerata e custodita la maestosa statua in legno massiccio che lo stesso marchese aveva fatto giungere a San Giorgio dalla Spagna (patria d' origine della famiglia stessa). La statua oggi si trova nella Chiesa Matrice.

Largo San Antonio


Piccolo piazzale compreso tra palazzo Florimo e la piccola Chiesa di San Antonio; rientra nell' antico percorso religioso che dal Convento dei Domenicani porta a Piazza Fontana, passando per Palazzo Ambesi e la chiesa del Carmine.